Carnitina

filtri attivi

Gli integratori di carnitina sono utilizzati per il supporto della salute e dello sportivo, visto che facilitano il dimagrimento, producono energia e riducono il danno ossidativo.

La carnitina esiste sotto diverse forme. La formulazione attiva è la L-Carnitina, ovvero quella che troviamo maggiormente in commercio come integratore alimentare.

Integratori di carnitina: ricavano l’energia dal grasso

La carnitina, una volta assunta, svolge un'importante funzione che è quella di trasportatore, ovvero: trasporta gli acidi grassi a lunga catena all’interno delle cellule, dove sono ossidati attraverso i mitocondri.

In questo modo, rilasciando il glucosio nel sangue, andrai a sostenere la sintesi dell’Atp quando i carboidrati sono carenti.

Nel corpo, la carnitina è sintetizzata nel fegato e nei reni in presenza di vitamina B6, lisina e metionina. Quando il composto è presente in concentrazione adeguata, promuove la normale crescita e lo sviluppo fisico.

Questa è sintetizzata a livello endogeno, ma può essere anche assunta con l’alimentazione o come integratore specifico. I cibi che la contengono in maggiore concentrazione, sono i derivati animali.

Una dieta vegetale non sempre apporta tutti i macronutrienti, i micronutrienti e gli aminoacidi che servono al processo che determina la formazione di questo importante trasportatore.

Supporto salutistico e sportivo degli integratori di carnitina

Abbiamo detto che, questi tipi di integratori, agevolano il passaggio degli acidi grassi a lunga catena fino ai centri mitocondriali di ossidazione, quindi una loro assunzione migliora le prestazioni.

Anche dal punto di vista del danno ossidativo, il composto fornisce un valido aiuto in quanto riduce la presenza delle molecole radicaliche, soprattutto nei tessuti ad alta energia come quelli cardiaci.

L’assunzione di un supplemento a base di carnitina è sconsigliata in soggetti epilettici e in tutte le forme di ipersensibilità al principio attivo.