Fosfatidilserina

filtri attivi

La fosfatidilserina è un composto che appartiene alla categoria dei fosfolipidi, ovvero molecole formate da due acidi grassi legati a una molecola di glicerolo.

Questi composti sono importanti per l’uomo, particolarmente apprezzati in quanto in grado di ridurre il rilascio endogeno del cortisolo, potente ormone proteolitico che distrugge la massa muscolare magra.

Fosfatidilserina e crescita della massa muscolare magra

Anche se l’integratore è molto efficace in termini di protezione del catabolismo muscolare, occorre ricordare che il cortisolo, anche se in grado di distruggere la massa magra, non deve mai essere del tutto soppresso.

Questo è un ormone che è indispensabile per regolare il corretto funzionamento dell’organismo e in particolare:

è collegato all’adrenalina nella mediazione di una particolare situazione di pericolo;

ha una forte componente antinfiammatoria, infatti si trova in elevate quantità nelle articolazioni;

regola la pressione sanguigna ed è coinvolto nei livelli energetici in quanto fornisce gli aminoacidi quando il glicogeno è stato consumato del tutto.

Quindi, bloccare del tutto il rilascio del cortisolo non è una buona idea. sono quindi le eccessive quantità a livello ematico che sono dannose.

Supporto della funzione cognitiva con la Fosfatidilserina

Questo fosfolipide è un buon alleato per il supporto delle facoltà cognitive, infatti si trova in elevate quantità nelle membrane cellulari dei neuroni di cui determina una adeguata permeabilità.

E’, inoltre, un valido supporto delle trasmissioni nervose, quindi anche dal punto di vista della concentrazione mentale può essere un valido alleato.

Per amplificare gli effetti della fosfatidilserina con altri prodotti, è possibile sfruttarne le sinergie con altri nutrienti, ovvero:

  • per ridurre la presenza del cortisolo puoi aggiungere aminoacidi ramificati bcaa per supportare altri fattori che incentivano la crescita muscolare;
  • come rilassante neurale aggiungi la valeriana e la passiflora;
  • per migliorare le trasmissioni nervose consigliamo la caffeina, uno stimolante delle catecolamine;
  • per aumentare la spinta endocrina consigliamo il tribulus terrestris e il fieno greco.

Possiamo concludere affermando che tutti gli atleti che assumono la fosfatidilserina, registrano un aumento della forza e massa muscolare.