Guggulsteroni

filtri attivi

I guggulsteroni sono sostanze vegetali da anni utilizzate in campo sportivo per supportare il dimagrimento e la spinta endocrina.

Questi appartengono alla categoria degli steroli vegetali e anche se il loro nome possa far pensare che sia un farmaco, questi composti sono del tutto naturali e non determinano nessuna controindicazione.

Guggulsteroni e metabolismo basale, qual è il nesso

Questi rientrano nella categoria degli steroli e ottimizzano il rilascio degli ormoni prodotti dalla tiroide.

Nel dettaglio questi agiscono migliorando il rapporto tra l’ormone T3 e T4, in favore del primo, che è molto più efficace della tiroxina per incentivare il consumo calorico e la mobilitazione del grasso.

Questi composti agiscono sulla modulazione ormonale senza determinare meccanismi di feedback negativo, ovvero non vanno a inibire le quantità di ormoni tiroidei prodotte.

Cosa è possibile abbinare all’assunzione dei guggulsteroni

È possibile assumere alcuni integratori per supportare l’azione dimagrante del prodotto, quella che risulta più importante è la forskolina, ovvero un estratto vegetale che mima l’azione del TSH sulla stimolazione del T3 e T4.

  • Esistono ulteriori modi per potenziare l’azione dei guggulsteroni, tra questi abbiamo:
  • termogenici per aumentare il consumo calorico;
  • precursori ormonali del testosterone e del GH, come il tribulus terrestris o l’arginina;
  • inibitori dell’appetito come la sinefrina o la fibra alimentare;
  • utilizzo di stimolanti nervosi come la caffeina che velocizzano il metabolismo.

Alcune specifiche nell’utilizzo dei guggulsteroni

Anche se si tratta di composti estratti da una pianta, in alcuni casi il loro utilizzo non deve essere fatto al di fuori di uno stretto controllo medico.

Riassumiamo in breve su questa categoria di integratori:

  • estratto vegetale;
  • modula i rapporti tra t3 e t4;
  • velocizza il metabolismo basale;
  • ottimo in abbinamento con la dieta ipocalorica.