Proteine Lento Rilascio

filtri attivi

Le proteine a lento rilascio vengono digerite più lentamente dal corpo, in questo modo permettono una graduale immissione degli aminoacidi nel torrente ematico.

Ottima fonte per tutti gli sportivi che necessitano di conservare un apporto di proteine determinato. Nello sport, l’alimentazione è importante quanto l’attività fisica e se non si segue una dieta bilanciata, si rischia di vanificare qualsiasi sacrificio.

Proteine a lento rilascio: perché sono così importanti

Questa tipologia di integratori è in grado di supportare la costruzione muscolare sia dal punto di vista plastico, sia durante la fase di riposo o a digiuno. Sono adatte quindi a essere assunte la sera, prima di andare a dormire.

Sul mercato esistono diversi integratori a lento rilascio, alcuni contengono la caseina o le proteine dell’uovo, proteine a lento rilascio più diffuse.

Grazie alla lenta digestione, queste fonti proteiche possono essere assunte prima di andare a dormire per contrastare il catabolismo muscolare e per garantire il massimo della sintesi proteica durante le ore di sonno.

Le formule più diffuse, sono quelle che, in aggiunta, presentano un pool di aminoacidi ed enzimi digestivi che migliorano l’assimilazione di tutti i nutrienti assunti con i pasti successivi.

Nelle proteine a lento rilascio, troviamo delle fonti differenti che lavorano in sinergia, permettendo una presenza continua di aminoacidi nel sangue.

Come scelgo le migliori proteine a lento rilascio

Occorre capire il prodotto più adatto alle proprie necessità, bisogna decidere se intendi assumere fonti animali, vegetali o miste.

Dipende dal proprio stile di vita e dalla eventuale presenza di intolleranze o di difficoltà di digestione. E’ possibile valutare quali momenti della giornata o della notte si intende utilizzare questo prodotto: di solito un complesso di proteine a lento rilascio permette una copertura dalle quattro alle sei ore.