Creatina Monoidrato

filtri attivi

La creatina monoidrato è la forma di creatina più conosciuta e più utilizzata sul mercato. Solitamente è in polvere micronizzata, per evitare problemi a livello intestinale.

Sono principalmente quattro gli effetti che puoi aspettarti dall’utilizzo di questi integratori, ovvero: sostegno alla sintesi dell’Atp, maggiore volumizzazione cellulare, veloce resintesi del glicogeno muscolare.

Creatina monoidrato per aumentare il carico nell’allenamento con i pesi

L’utilizzo dell’integratore, è auspicabile per migliorare la prestazione fisica. Questo, una volta ingerito, è trasformato in fosfocreatina, e sarà quest’ultimo a supportare la sintesi energetica.

Entrando nello specifico, la creatin-fosfato fornisce i necessari gruppi fosfati affinché l’Adp possa essere trasformato in Atp, in un ciclo che serve per fornire energia nelle attività brevi e intense.

Una volta soddisfatta la richiesta energetica, la creatina monoidrato andrà a volumizzare le cellule per idratazione, comportando un maggiore aumento della grandezza muscolare.

Questo non è solamente un effetto transitorio ma porta a risultati concreti in termini di recupero e prestazione fisica, dato che una maggiore presenza di acqua nei tessuti andrà a catalizzare tutte le reazioni chimiche.

Aumenta il metabolismo con la creatina monoidrato

Anche se nella maggior parte dei casi la creatina è evitata per gli obiettivi di riduzione del grasso, il suo intervento potrebbe giovare a potenziare questo processo.

Visto che la riduzione del grasso è collegata con un bilancio calorico negativo, la creatina agirà positivamente in questo caso.

Per quanto riguarda il dosaggio la cosa importante è lo stoccaggio muscolare. La regola è che tanto maggiori saranno i livelli di creatina nei muscoli, tanto elevato sarà l’effetto ergogenico.