Tornare in forma dopo Natale: dieta

Pubblicato il : 28/12/2018 22:13:34
Categorie : Acqua , Alimentazione , Dimagrimento , Grassi essenziali , Natale , Omega-3

Tornare in forma dopo Natale: dieta

Le feste natalizie sono quasi terminate. Se ne sono andate velocemente ma ci hanno lasciato numerosi ricordi, generalmente belli. Meno confortanti sono gli esiti degli interminabili pranzi o cene che hanno, come sempre, caratterizzato il periodo natalizio della maggior parte di noi. Le conseguenze di un'alimentazione, protratta nel tempo, a base di antipasti vari, cotechini, zamponi, panettoni e torroni, sono un aumento del peso corporeo, un'accentuata pesantezza addominale e un intorpidimento generale, dovuti proprio alle caratteristiche dei cibi assunti, al loro valore calorico e alla difficoltà a digerirli correttamente.

A questo punto, molti di noi, come sempre dopo capodanno, fanno promesse di cambiamento, anche per quanto riguarda il regime alimentare. Bene, ma quale nuova via intraprendere? Innanzitutto, bisogna tornare ai pasti tradizionali: colazione, pranzo e cena, addizionati da due o tre spuntini leggeri. Bisogna abbassare l'apporto calorico, riducendo la quantità dei cibi assunti e indirizzandosi verso alimenti leggeri e ipocalorici. Dobbiamo reimpostare la memoria del nostro organismo, abituato da molti giorni in modo scorretto, per ritornare alla normalità. Inoltre, l'alimentazione, specialmente in questo periodo, dovrà essere indirizzata verso quegli alimenti e quelle sostanze che saranno in grado di depurarci: sì, perché mai, come in questo periodo dell'anno, abbiamo bisogno di una fase depurativa che ci rimetta in sesto. Quindi, per le prossime settimane, le parole d'ordine saranno: depurazione e leggerezza. Bisogna, comunque, fare attenzione a non ridurre esageratamente le calorie, altrimenti più che grasso rischieremmo di perdere massa magra, tanto difficilmente accumulata nel corso dei mesi e degli anni precedenti, tesoro inestimabile per la salute che dobbiamo preservare. Quindi, una dieta leggermente ipocalorica, che preveda cibi leggeri e depurativi. Per ottenere tutto ciò ci faremo aiutare anche da alcuni integratori, preziosi alleati della nostra salute in ogni occasione. Ma ora passiamo dalla teoria alla pratica.


Cosa preferire



Acqua

è un vero e proprio alimento, essenziale per la vita. Il corpo umano è costituito in grandissima parte da acqua, che è indispensabile per numerosissime attività del nostro organismo. Nel nostro caso, sarà importante perché altamente depurativa. Infatti aiuta a eliminare i veleni del nostro corpo, espellendoli tramite l'intervento dei reni. Bere circa 2 o 3 litri di acqua al giorno.



Yogurt

utilizzato fin dall'antichità come alimento che, oltre a nutrire, grazie ai microrganismi utili che contiene, regola le attività intestinali e stimola l'apparato immunitario. Se lo yogurt non piacesse, si potrebbe sostituirlo con latte addizionato di fermenti lattici.



Frutta

è un insieme di alimenti naturali, ricchi di fibre (molto utili anche per depurare l'organismo), acqua, vitamine, minerali e fruttosio, uno zucchero a bassissimo indice glicemico; non alzando la glicemia, evita l'eccessiva produzione di insulina che, tra la sue caratteristiche, concorre a trasformare gli zuccheri eccedenti in grassi da stivare come sovrappeso. Da preferire la frutta di stagione come arance, mandaranci, mele, pere e prodotti internazionali come banane e ananas. Meglio la frutta intera, comunque sono molto utili anche i succhi non zuccherati e i centrifugati.


Verdura

il mondo vegetale ci offre altri numerosi prodotti determinanti per la nostra salute. Ricchi di fibre, acqua, vitamine e minerali; poveri di zuccheri, quindi poco calorici. Insomma, l'ideale per nutrirci di preziose sostanze, e depurarci. Alimentiamoci, in particolare, con insalate, broccoli, fagiolini, sedano, carote, zucchine. Anche in questo caso sarebbe meglio preferire prodotti interi, ma anche i centrifugati possono essere dei validi alleati per il nostro benessere.



Olio extravergine d'oliva

un nettare pieno di grassi essenziali che, usato moderatamente perché molto calorico, aiuta a combattere l'eccesso di colesterolo e di trigliceridi nel sangue. Utilizzarlo come condimento su verdure e pasta.



Carboidrati a basso indice glicemico


Pane e pasta, specialmente se integrali, ci forniscono quei carboidrati necessari che, evitando di far lievitare troppo la glicemia, non causano l'intervento massiccio di insulina con i pro e i contro cui abbiamo già accennato. Un piatto di pasta, condita in modo leggero con pomodoro, verdure e olio extravergine di oliva, costituisce, specialmente in questa fase, un'ottima portata che a tavola non dovremmo farci mancare.


Cosa evitare o moderare




Caffè e cioccolato

sostanze abitualmente utili a piccole dosi, in questa fase sarebbe meglio evitarle perché non consigliabili in una fase depurativa.


Dolci in genere, bevande dolcificate e gassate

durante i pranzi e i cenoni appena passati, abbiamo generalmente abusato di questi cibi. Facciamo una pausa ragionata evitandoli. Sono molto calorici ed essendo ricchi di zuccheri semplici, innalzano esageratamente la glicemia inducendo una eccessiva produzione di insulina.

Carni grasse e insaccati

anche di questi cibi abbiamo fatto il pieno durante le feste. In particolare abbondano in grassi saturi che, in eccesso, sono molto dannosi, particolarmente per il nostro sistema cardiovascolare. Preferiamo carni e formaggi magri che, fornendoci comunque una buona percentuale di proteine, limitano i grassi. Indirizziamoci, quindi, su pollo, tacchino, latticini magri, pesce. Quest'ultimo ci permetterà di assumere grassi omega 3, ottimi anche per contrastare l'eccesso di colesterolo.

Integratori da utilizzare



Per completare l'opera, utilizziamo alcuni integratori, indispensabili, anche in questo caso, per recuperare il miglior stato di forma:



Grassi essenziali omega 3

Combattono il colesterolo. Sono antinfiammatori e antiossidanti. 


Vitamine, minerali e sostanze antiossidanti

L'eccesso di cibi porta a un affaticamento organico dovuto alla complessità digestiva. A seguito di ciò vengono prodotte molte sostanze di scarto e molti radicali liberi, per combattere i quali è bene assumere antiossidanti. Tra questi spiccano le vitamine e i minerali.

Taurina

La taurina, una specie di aminoacido con enormi caratteristiche antiossidanti e detossificanti. Utile nel trasporto degli zuccheri. Per il nostro scopo è eccezionale


A questo punto non ci resta che riprendere l'attività fisica abituale, o cominciare da zero per chi non fosse un assiduo praticante, cosicché forma e benessere torneranno quelli di sempre ... anzi meglio.


A cura di Fabioalex - Personal Trainer Vitamaker - Certificato ISSA

Condividi