Come mantenere i capelli sani

Pubblicato il : 19/12/2018 21:54:14
Categorie : Alimentazione , Allenamento , Aminoacidi , Anti Age , Antiossidanti , Complesso B , Dieta , Frutta , Grassi essenziali , Minerali , Omega-3 , Sali minerali , Vitamine

Come mantenere i capelli sani

I capelli sono sempre più un aspetto della nostra estetica al quale teniamo particolarmente. Molte possono essere le motivazioni per le quali perdiamo capelli, oppure diventano brutti, fini o secchi. Analizziamo quali sostanze e quali alimenti possano aiutarci in questo senso.


Salmone per capelli luminosi


Pesci come salmone, sardine, sgombri sono pieni di acidi grassi omega-3. Il nostro corpo non è in grado di produrre questi grassi salubri, così, non potendone fare a meno perché essenziali, dobbiamo ottenerli da alimenti e integratori. Aiutano a proteggere dalle malattie, ma il corpo ne ha bisogno anche per la crescita dei capelli e per tenerli lucidi e corposi.


Migliore crescita con lo yogurt greco


Lo yogurt greco è un’ottima fonte di proteine, i mattoni del nostro corpo. E’ anche ricco di vitamina B5 (noto come acido pantotenico), un micronutriente che stimola il flusso di sangue nel cuoio capelluto e la crescita dei capelli. E’ anche utile contro il diradamento e la perdita dei capelli. Lo si trova frequentemente come ingrediente di prodotti specifici per capelli.


Spinaci per contrastare i capelli fragili


Come tante verdure a foglia verde, gli spinaci sono pieni di sostanze nutritive sorprendenti. Contengono molta vitamina A, oltre a ferro, beta carotene, acido folico e vitamina C. Questi lavorano insieme per ottenere un cuoio capelluto sano e una folta criniera. Mantengono i capelli idratati in modo che non si spezzino.


Ferro per rinforzare i capelli


Assumere troppo poco ferro può portare alla perdita dei capelli. Si può trovare questa importante sostanza nutritiva in pasta, cereali, semi di soia, lenticchie, manzo, fegato. Anche crostacei e verdure a foglia verde scuro ne contengono in buona quantità.
Proteine per lo spessore.

Quando non si assumono abbastanza proteine, la crescita dei capelli rallenta. I capelli vecchi cadono e, se le proteine non sono sufficienti, di nuovi ne crescono sempre meno. Le proteine si ottengono da latte e latticini, uova, soia. Se volete optare per le carni, scegliete le opzioni magre come pollo o tacchino, che hanno meno grassi saturi rispetto ad altre fonti, come carne di manzo e di maiale.

Patate dolci contro i capelli secchi


Avete i capelli secchi e hanno perso il loro splendore? Le patate dolci sono ben fornite di un grande antiossidante, il beta-carotene. Il nostro corpo trasforma il beta carotene in vitamina A, che protegge dai capelli opachi e secchi. Stimola le ghiandole del cuoio capelluto a produrre un fluido oleoso che contrasta la secchezza dei capelli. È inoltre possibile trovare il beta-carotene in altre verdure arancioni come carote, zucca, melone e mango.


Cannella per la circolazione


Questa spezia la si trova come ingrediente in molte ricette, ma la si può gustare anche semplicemente nel caffè. Stimola positivamente e in modo naturale la circolazione, quindi porta ossigeno e sostanze nutritive ai follicoli piliferi.


Uova per la crescita


Alimentandosi regolarmente con le uova, i livelli di proteine e ferro rimangono corretti. Sono cibi ricchi di vitamina B7 o biotina (chiamata anche vitamina H), che aiuta la crescita dei capelli. La carenza di questa vitamina può portare alla perdita dei capelli. La biotina aiuta anche a rafforzare le unghie fragili. Da tenere presente che le uova contengono una sostanza proteica chiamata avidina, che si lega alla biotina e la rende inassorbibile dall’intestino umano. Per ovviare a questo problema, basta cuocere le uova, specialmente l’albume.


A cura di Vitamaker

Condividi