Omega-3 per dimagrire

Pubblicato il : 14/06/2018 21:30:00
Categorie : Alimentazione , Anti Age , Dimagrimento , Grassi essenziali , Omega-3 , Salute

Omega-3 per dimagrire
E' sempre molto importante rimarcare che i grassi omega-3, a dispetto della definizione "grassi", ci aiutano anche a perdere grasso corporeo in eccesso. Ma questo lo sappiamo già da tempo, gli scienziati ce lo hanno spiegato anni fa, ma ora ci indicano anche in quale modo funzionano.

Quanti omega-3 assumere

L'assunzione di circa 2-2,5 g di olio di pesce al giorno, è in grado di ridurre la massa corporea grassa in sei settimane, anche in persone che non si allenano. In pratica, gli omega-3 stimolano quella che i competenti chiamano beta-ossidazione, ossia il processo che porta al consumo di grasso, o lipolisi. Aumentano l'attività di alcuni geni che regolano e aumentano gli enzimi specifici che portano alla perdita di grasso. Con questo processo, un po' complicato per i non addetti ai lavori, tutti noi possiamo trarne benefici.

Conclusioni

E' opinione comune che il pesce faccia bene, soprattutto quando contenga importanti quantità di grassi omega-3, estremamente utili per la nostra salute. Ma non tutti i pesci contengono omega-3, o comunque non tutti i pesci ne contengono quantità degne di nota. Per esempio, il tonno, certamente buono e molto proteico, contiene livelli trascurabili di questi grassi salubri, così come la tilapia e il pesce gatto.

Per contro, salmone, sgombro, trota e halibut sono sì pesci grassi, ma perché sono ricchi di questi acidi grassi salubri. L'ultima conferenza mondiale di cardiologia, ha comunque stabilito che si dovrebbe assumere almeno tre volte la dose quotidiana di omega-3 consigliata fin'ora. Quindi, alimentiamoci certamente con pesci grassi, ma per essere sicuri di assumere i corretti quantitativi di omega-3 affidiamoci anche agli integratori.

www.vitamaker.it

Prodotti correlati

Condividi